Logo sito
Descrizione

Fondata presumibilmente tra l’XI e il XII secolo, la chiesa matrice di San Nicola di Mira è l’edificio monumentale più importante di Trebisacce. Si trova nel centro storico, in Piazza Progresso, dove è ubicato anche l’ex palazzo feudale (ora privato e suddiviso), i cui ultimi proprietari furono i Castrocucco, fino alla fine del Settecento. La chiesa è di origine bizantina, la cupola a cerchi concentrici di coppi ne restituisce tale fattezza , sebbene sia stata impiantata o riprodotta in secoli successivi. La torre campanaria, impropriamente definita basiliana, è riferibile invece al XVI-XVII secolo ed è un tipico esempio di architettura calabro-lucana di quel periodo; nella facciata esterna della stessa, sottostante al cornicione, si trova una targa che reca alcune iscrizioni e la data 1104, probabile anno di costruzione dell’edificio sacro, anche se tale data è stata interpretata e letta in modi diversi da vari studiosi. La chiesa è stata rimaneggiata diverse volte nel corso dei secoli tra le quali, in maniera consistente - “in presenti forma” - nel primo Cinquecento, ma anche in epoca barocca di cui ancora si trovano accenni nelle profilature degli archi e nelle decorazioni degli altari più antichi. Attualmente si presenta tre navate, con quelle laterali più contenute e un tempo coperte da volte a crociera. Tra le opere principali è da segnalare il Crocifisso ligneo che sovrasta l’altare maggiore, rinvenuto nel 1994 durante alcuni lavori di restauro della chiesa in un vano sotterraneo. Si tratta di un crocifisso snodabile, che veniva utilizzato sia come Cristo in croce sia da Cristo deposto da utilizzare durante i riti della settimana santa; la scultura, molto suggestiva, è quattrocentesca e di autore meridionale. Lo stesso vano ha restituito un Sant’Antonio abate cinquecentesco. Interessante è anche l’acquasantiera composta della vasca del XVII secolo e dal fusto più antico. Le altre sculture sono soprattutto settecentesche, di fattura napoletana (Immacolata Concezione, Madonna del Rosario) o appartenenti alla bottega locale dei Cerchiaro di Castrovillari-Morano, tra le quali il San Leonardo – santo patrono della cittadina – e la Madonna del Carmine. La statua del santo titolare della chiesa, San Nicola da Bari, è di Agostino Pierri, scultore di Lagonegro, e risale al 1777. Tra i dipinti si segnala, invece, la Santissima Trinità, datata 1781 e opera del pittore Francesco Antonio Algaria, dimorante e Cassano e molto attivo nella circoscrizione diocesana.  Dalla chiesa matrice si snodano le tradizionali processioni lungo i vicoli, secondo un itinerario storicizzato.

Località
Provincia
Non Disponibile
L'orario di lavoro di oggi non è disponibile Attiva/disattiva programma settimanale
  • Lunedì

    Aperto 24h

  • Martedì

    N/A

  • Mercoledì

    N/A

  • Giovedì

    N/A

  • Venerdì

    N/A

  • Sabato

    N/A

  • Domenica

    N/A

  • 19 Maggio 2024 1:20 ora locale

Categorie
  • Ancora nessun commento.
  • Aggiungi una recensione

      Potrebbe interessarti anche